Puglia Travel Consultant | Vinificazione in Rosato: la magia dei vini di Puglia in un calice
40923
single,single-post,postid-40923,single-format-gallery,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.3,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-4.4.4,vc_responsive
  • rosato1
  • rosato2

Vinificazione in Rosato: la magia dei vini di Puglia in un calice

La nostra passione per il vino oggi ci porta a parlare di Vinificazione in Rosato per spiegare in poche battute di cosa si tratta, con la promessa di degustare i rosati prodotti in Puglia in vacanza o a casa, in compagnia di buoni pensieri e sapori.

Per molti anni, il vino rosato è stato poco considerato perché definito un vino intermedio, eppure oggi ritorna sulle scene enologiche in grande stile, in particolare quello prodotto nel Salento, valorizzato anche dalla versatilità a tavola che consente abbinamenti bilanciati, raffinati e interessanti.

E’ proprio nel Salento, infatti, negli anni ’50 che il primo rosato viene imbottigliato in Italia e ricavato da uve Negroamaro, prodotto da una delle cantine storiche della penisola pugliese del Salento, Leone De Castris.

Vinificazione in Rosato

È un processo intermedio tra la vinificazione in rosso ed in rosato e comporta che le bucce delle uve rosse siano lasciate a contatto con il mosto solo per poche ore.  Il colore dei vini rosati si ottiene dalla macerazione del mosto nelle bucce per un tempo variabile compreso fra alcune ore ed un massimo di due giorni.

Il risultato può essere un vino di un delicato rosa nature oppure, più prolungato è il contatto con le bucce, più il colore sarà intenso fino a diventare rosso se la macerazione non viene interrotta.

In un’accezione visibilmente più romantica, il Rosato viene definito “il vino di una notte”, perché il tempo in cui le bucce cedono al mosto la loro parte migliore è lungo una sola notte. In questo passaggio osmotico magico il mosto fermenta separatamente a bassa temperatura (17° C), regalando un vino rosato dalle tonalità eleganti, dal profumo fine e floreale.

Come spesso abbiamo il piacere di condividere con gli amici di YLTOUR PR in visita da tutto il mondo, il vino è senza dubbio simbolo dell’ospitalità nel Salento.

Buon Rosato a tutti.

No Comments

Post a Comment